Marco Maggioni Design

biography Marco Maggioni
   

Marco Maggioni, nato a Diano Marina (IM) , studia industrial design all'Istituto Europeo di Design di Milano. Apre un proprio studio di design nel 1991, anno in cui riceve tre segnalazioni al premio Compasso d'Oro.

Ha disegnato prodotti per importanti aziende italiane ed estere che operano nei settori dell'automazione (Telcoma, General Electric, Lechler), dell'ottica (Celes Optical, Hyundae Optical), dell'arredo bagno con vasche idromassaggio per la giapponese Jaxson Co. ed accessori bagno per Valli&Valli, carrelli spesa per Gimi, asciugacapelli per Ligo Electric, sistemi di illuminazione per esterni (Mareco Luce), poltrone e lampade per l'abbronzatura UVA ( P&G Solarium Professionali).

Dal propositivo incontro con il gruppo Gio'Style nasce una nuova collaborazione che lo vede impegnato nella progettazione di un' ampia gamma di prodotti in plastica per la casa ed il tempo libero, di cui la linea di accessori per cucina “Flori” selezionata al Premio Internazionale di design BIO di Lubiana nel 1996 e nel 1998, la serie Gio' Mama e la nuovissima collezione di casalinghi Symbolix presentata al Macef di Milano e alla rassegna Ambiente di Francoforte nel 2004.

Dal 2003 segue lo sviluppo della collezione O2 elementi d'arredo per il bagno, la casa e il contract per Oasis. Nel 2004, in occasione del Salone del Mobile, presenta ai Chiostri dell'Umanitaria a Milano Museum Collection, la linea di oggetti dedicati agli shop museali.

Per l'azienda Domestik sviluppa il concept e il progetto di una linea di espositori per negozi.
Ha partecipato a numerose mostre con progetti innovativi, tra cui l'esposizione “Alice in Wonderland” in occasione della fiera Tendence a Francoforte nell'agosto 2000 e “Imaginary Garden” a Colonia presentando futuribili prototipi di arredo per il giardino, sempre per Gio'Style.

Suoi lavori sono stati pubblicati su numerose riviste di design, la rivista giapponese di cucina del canale NHK ne ha pubblicato un originale ritratto nel gennaio 2000.

Nel luglio 2002 riceve il premio Red Dot Award per il progetto di una grattugia in plastica disegnata per Gio'Style.
Svolge attività didattica presso lo IED di Milano.

 
philosophy   object   exhibit   gallery   press   biography   awards   contact